La Nascita del Cristallo di Boemia

Storia del Cristallo di Boemia

Il vetro e la lavorazione di questo incredibile materiale hanno origini antichissime; si riporta infatti che già presso il popolo fenicio iniziassero a comparire le prime tecniche di lavorazione per trasformare il vetro in vasi e decorazioni assai apprezzate in tutto il mondo allora conosciuto. Tale fu l'importanza ed il valore del vetro, che questo sopravvisse ai secoli e le tecniche vennero tramandate di generazione in generazione attraverso i popoli che, nel tempo, le migliorarono e le perfezionarono.

Navigare Facile

Il 1450 fu però l'anno in cui si conobbe una nuova decisiva svolta nella storia del vetro; in questa data, infatti, nacque, proprio in Italia, il cristallo, creato a partire dal vetro con l'aggiunta di sodio e manganese. Neanche a dirlo, questo nuovo vetro dalle caratetristiche irripetibili spopolò tra gli amanti del genere ed il segreto per ottenere tale materiale si diffuse in tutta Europa. Questo mancò, ovviamente, di giungere anche in Boemia, regione storica dell'Europa centrale, già di per sè famosa per la vastissima produzione di vetri e per le raffinate tecniche di lavorazione.

Food

Per la Boemia, che nei secoli precedenti aveva appreso dalle terre vicine l'arte del cristallo, il '600 rappresentò però il secolo del cambiamento: si scoprirono infatti i segreti per fabbricare il più bel cristallo mai visto. Soda e potassio, uniti ad una sapiente lavorazione artigianale, furono così in grado di dare vita ad un tipo di cristallo mai visto, assai simile al cristallo di rocca (quarzo ialino, varietà di quarzo del tutto incolore). Il nome di questo critallo non poteva che rendere omaggio alla regione natael facendolo diventare il "cristallo di Boemia". Facilità di lavorazione, durezza ed una inconfondibile di bellezza fecero di questo materiale uno dei più belli mai creati ed il cristallo di Boemia spopolò così sui mercati spingendo le fabbriche a perfezionare le tecniche di lavorazione.

Ancora oggi, il cristallo di Boemia è annoverato tra i più preziosi e raffinati cristalli del mondo e rappresenta il vanto dell'antica regione d'origine, oggi non più esistente. A dimostrazione di questo, le città ed il paesini dell'ex-Boemia sono ancora oggi considerati la patria del cristallo più prezioso e lungo le loro strade si snodano milioni di piccoli negozietti e boutiques in cui il cristallo di boemia figura come protagonista.